Martedi 6 Dicembre

F1, Sebastian Vettel teme Verstappen: “è molto aggressivo”

LaPresse

Sebastian Vettel parla di Max Verstappen e del suo incredibile talento

La stagione 2015 di Moto Gp è ormai terminata, manca l’ultimo appuntamento, quello di domenica ad Abu Dhabi. I giochi ormai sono fatti, Hamilton è il campione del mondo mentre il secondo posto va a Nico Rosberg che con gli ultimi successi è riuscito a staccarsi dal suo rivale Vettel che ormai nulla può per raggiungerlo.

LaPresse

LaPresse

Il pilota Ferrari dunque pensa già al futuro, alla prossima stagione e, ai microfoni di Autosport, si focalizza sul pilota della Toro Rosso Max Verstappen: “lui arriverà molto in alto in futuro. Con la sua età ha senz’altro il tempo dalla sua parte. Sono certo che darà molto di cui preoccuparci a noi della vecchia generazione, della quale faccio parte. Max è stato una sorpresa perché è stato molto aggressivo, alcune volte pure troppo. Ma alla fine, ha fatto una stagione veramente positiva, con due quarti posti“. Vettel teme dunque Verstappen, che presto potrebbe far mangiare la polvere a lui e a tanti altri colleghi. Un timore positivo, nel senso che il pilota Ferrari riconosce il talento e la prospettiva di crescita del pilota appena 18enne. Vettel spende inoltre belle parole anche per il compagno di squadra di Max, Carlos Sainz Jr:  “Carlos e Max hanno fatto un lavoro ottimo. Questi due ragazzi si sono fatti notare in questa stagione. Io li conosco, Carlos soprattutto grazie al mio passato alla Red Bull. Ci aiutò moltissimo al simulatore, facendo tanto lavoro per noi. È bello vederli correre adesso“, ha concluso il pilota tedesco.