Lunedi 5 Dicembre

F1, Mateschitz: “Per la power unit aspetteremo altre 2-3 settimane”

LaPresse

Il boss della Red Bull ha aumentato il limite di tempo per risolvere il problema relativo alla fornitura della power unit

Il grande capo della Red Bull, Dietrich Mateschitz, aveva fissato per la fine di ottobre il termine ultimo per prendere una decisione relativa ad un eventuale abbandono della Formula Uno da parte della Scuderia di Milton Keynes e del team “gemello” Toro Rosso. Nonostante il termine sia scaduto, il team anglo-austriaco non è riuscito trovato una soluzione definitiva, anche se si sono aperte alcune possibili soluzioni, tra cui una possibile fornitura delle power unit da parte del Costruttore Honda.

LaPresse

LaPresse

Il boss del colosso specializzato in bevande energetiche non sembra però volersi arrendere all’idea di abbandonare definitivamente il circus, come dimostra la sua decisione di far slittare la scelta definitiva di altre due, tre settimane. Secondo Mateschitz, i team Costruttori che partecipano al Campionato di F1 (Ferrari, Mercedes e McLaren) sono restii ad offrire i propri propulsori alla Red Bull, perché hanno paura di avere un avversario tecnicamente superiore.