Domenica 4 Dicembre

F1, il 2015 di Nico Rosberg: ecco come lo disegna il pilota tedesco

LaPresse

Nico Rosberg e il suo 2015, tra delusioni, gioie vittorie e buoni propositi per la prossima stagione

Nico Rosberg in vista dell’ultimo appuntamento della stagione 2015, quello di Abu Dhabi, fa un breve bilancio, stagionale. Il pilota Mercedes è contento degli ultimi risultati ottenuti, ma avrebbe preferito che fossero arrivati prima: “tutto l’anno sto lavorando sodo per cercare il modo di andare più veloce, perché non mi piace il secondo posto e soprattutto in qualifica… E’ sempre difficile vincere le gare. Hamilton era di solito più avanti sulla griglia o alla prima curva e ora sono sempre al primo posto. Mi ha infastidito molto, ma ho lavorato e lavorato in questi mesi e mi piace la situazione attuale. Spero di continuare così”, ha dichiarato il pilota al giornale “Marca”. Rosberg quindi si prepara al meglio per la prossima stagione, nella quale punterà in alto e tenterà di battere il suo compagno di squadra Lewis Hamilton e non solo: “mi piace sempre battere gli altri piloti, non solo Hamilton, e ho questa motivazione che mi rende felice. Ora ho la possibilità di vincere ad Abu Dhabi e devo riuscirci. Ho iniziato male la stagione e questo mi ha penalizzato. Ma l’anno prossimo ho un’altra possibilità, il regolamento non cambia e quasi sicuramente avremo una monoposto molto veloce. La Ferrari sarà più vicina ma sono fiducioso di poter vincere altre gare il prossimo anno”.”, ha continuato. Il pilota, secondo classificato in questa stagione 2015, ci tiene inoltre a precisare che non ci sono favoritismi in squadra: “ci sono sempre le stesse opportunità per entrambi i piloti, non l’avete visto?”, ha concluso il pilota tedesco.