Lunedi 5 Dicembre

F1, condannato l’invasore di Singapore: andrà in carcere

Yogvitam Pravin Dhokia, 27enne cittadino britannico, dovrà scontare sei settimane di carcere per aver messo in pericolo la sicurezza dei piloti di Formula 1 nel Gp di Singapore

La Corte di Giustizia di Singapore ha condannato a sei settimane di reclusione Yogvitam Pravin Dhokia, 27enne cittadino britannico, che lo scorso 20 Settembre aveva pensato bene di fare una passeggiata in uno dei rettilinei della pista di Singapore durante lo svolgimento del Gran premio di Formula 1.

UOMO IN PISTA SINGAPORE Il giovane invasore era stato subito arrestato e condotto in carcere dove è rimasto rinchiuso per dieci giorni, per poi essere scarcerato in attesa di processo. Il 16 ottobre, durante l’udienza preliminare, Dhokia aveva chiesto di tornare in carcere, come riferito dal suo avvocato Jeremy Pereira, in modo da accorciare il periodo di detenzione in caso di condanna definitiva, con il solo obiettivo di poter tornare al più presto in Inghilterra, Paese di residenza. Oggi, dopo l’udienza definitiva, è stata inflitta la pena: sei settimane di carcere per aver messo in pericolo la sicurezza dei piloti di Formula 1.