Venerdi 9 Dicembre

F1: a rischio il Gp degli Stati Uniti che si corre ad Austin

LaPresse/Photo4

Il Gp degli Stati Uniti che si svolge sul circuito di Austin potrebbe essere a rischio a causa della diminuzione dei fondi erogati dallo Stato del Texas

La Formula Uno potrebbe lasciare gli Stati Uniti: Bobby Epstein, presidente del Circuito di Austin, ha infatti esposto le sue forti perplessità relative al futuro svolgimento del Gran Premio americano. Le motivazioni sono economiche, ma in un certo senso anche politiche. Con l’elezione del nuovo governatore – Gregg Abbott –   il metro di calcolo con cui lo Stato del Texas determina la sovvenzione al circuito per l’organizzazione dell’evento è stato totalmente stravolto. Il risultato di questo cambiamento si è tradotto in una riduzione delle sovvenzioni da 25 a 19,5 milioni di dollari, ovvero un drastico calo di circa il 20%.gp austin pirelli

“Ci è arrivata una lettera che illustrava il taglio di budget e per riuscire a recuperare la cifra, dovremmo vendere 30mila biglietti in più. Il punto è che lo avremmo fatto volentieri anche quest’anno, ma non ci siamo riusciti, quindi credo che sarà difficile raggiungere l’obiettivo attraverso le vendite». Queste le parole di Epstein riportate dal Corriere dello Sport – “Al momento non so esprimermi sul futuro del Gp, ma ho già parlato con Bernie. È stato sempre un buon partner in affari e apprezza molto quello che siamo riusciti a costruire qui ad Austin”.