Martedi 6 Dicembre

Essere allenatori di una squadra di calcio ai tempi dei social: il caso Benzema-Valbuena

LaPresse/EFE

Benzema ricatta Valbuena, compagni di squadra con segreti che vanno oltre i semplici schemi calcistici, come si dovrebbe comportare un allenatore in tali casi?

Ci sono notizie che fanno riflettere e pensare seriamente a cosa voglia dire, oggi, essere allenatore di una squadra di calcio. Si fa un gran parlare, negli studi televisivi e nei bar di tutto lo stivale, di moduli, schemi e strategie. Si diventa matematici dal portentoso pedigree universitario snocciolando insiemi di numeri che suonano sempre simili senza essere mai uguali: 4-4-2, 4-3-3, 4-5-1 e via così. Poi si scopre che conoscere i propri giocatori può essere molto più importante di schemi e strategie. La notizia del giorno è: Benzema ricattava Valbuena. Che è suo compagno in Nazionale. La causa? Un video “sexy”. Succede che Karim Benzema “suggerisca e consigli” a Mathieu Valbuena di pagare chi lo sta ricattando per un video che ritrae Mathieu mentre “gioca amorevolmente” con una Lei non meglio precisata. Il rischio per Valbuena è che il video diventi virale, se non paga. Ecco, viene da chiedersi: al di là del 4-4-2 o del 4-3-3, secondo voi la palla il ricattato Valbuena la passerà volentieri al ricattatore Benzema? Essere allenatore, oggi, ai tempi dei social, significa anche questo.