Venerdi 9 Dicembre

Danilo Petrucci: “fare i test a fine campionato non è il massimo”

Con i test di Valencia, la stagione della MotoGP diventa infinita per Danilo Petrucci

I test di Valencia rappresentano un’appendice non proprio desiderata per una stagione della MotoGP 2015 infinita: eppure per i piloti può essere il modo ideale per cominciare a conoscere la moto che guideranno la prossima stagione, nonostante le scorie della stanchezza. Danilo Petrucci, dopo un anno ricco di sorprese ma decisamente sfiancante, ha avuto così la possibilità di prendere confidenza con la Ducati Desmosedici GP griffata OCTO Pramac Racing Team, già settata interamente sulla nuova configurazione 2016.
MotoGP pre season test in MalaysiaEcco le parole del centauro italiano a Valencia: “sono solo i primi giorni e servono per prendere fiducia, senza guardare molto ai tempi. Anche perché andare dentro con gomme nuove e spingere subito non è facile. Abbiamo lavorato per creare il feeling. Sono rimasto nello stesso team ma per me è tutto nuovo: moto, gomme, elettronica. E’ stato un salto molto grande. La squadra ha già fatto un lavorone in questi due giorni anche se dobbiamo fare molti chilometri visto che siamo un po’ lontano da dove vorremmo essere. Devo ammettere di essere un po’ stanco anche perché fare i test a fine campionato non è il massimo in termini di motivazione. Ma posso confessare che avrei voglia di tornare a correre domani in pista. Per questo andiamo a Jerez con la determinazione e la grinta necessaria per fare ulteriori passi in avanti”.
Il prossimo anno sarà infuocato: la MotoGP avrà anche Petrucci come protagonista di assoluto richiamo.