Domenica 11 Dicembre

Buon Compleanno Alex Del Piero, esteta di un calcio che non c’è più

Oggi compie 41 anni Alex Del Piero, uno dei calciatori italiani di tutti i tempi che ha legato la propria carriera a due colori: il bianco e il nero della Juventus

Certo che Del Piero non invecchia veramente mai“. E’ il 2008, Il Bernabeu si è appena alzato in piedi, applausi scroscianti accompagnano l’uscita di Alessandro Del Piero dal rettangolo di gioco, ha appena messo al tappeto il Real Madrid, due gol e tante giocate rimaste scolpite nel tempio del Football spagnolo.

del piero lingua Le parole sono di Diego Armando Maradona, non un calciatore qualunque, che davanti a quello spettacolo non poté far altro che omaggiare uno dei calciatori italiani più forti della storia. Una carriera vissuta senza colori, solo il bianco e il nero come sfondo, qualche traccia di rosso a Padova e una vita a Torino, dove Alex diventa Pinturicchio, copyright Gianni Agnelli. Cresce all’ombra di Roberto Baggio per poi prendere in mano l’universo juventino e condurlo verso la gloria, una gloria fatta di 290 gol, record assoluto, e 750 presenze, altro record. Si scrive Juventus ma si legge Del Piero, esteta di un calcio che non c’è più, autore di versi calcistici difficili da replicare. Sei scudetti, una Champions, una Coppa Intercontinentale conquistata da protagonista e un campionato di B, vinto da capocannoniere dopo lo scandalo Calciopoli.

del pieroLa risalita, le difficoltà, i problemi e, infine, di nuovo la felicità. La luce dopo il buio, lo scudetto dopo la B. Tra tanti ricordi un posto speciale lo merita il 9 luglio 2006, giorno della vittoria Mondiale di Berlino, giorno del coronamento di una carriera scintillante. Nel 2012 scade il contratto con la Juventus, un colpo al cuore per i tifosi juventini vedere la numero 10 senza un padrone. “Ho avuto la fortuna di vincere tutto nella mia carriera, e di chiudere vincendo con la squadra della mia vita: la Juventus. Cercavo qualcosa di nuovo, di diverso, che non avesse punti di contatto con il mio passato: un’esperienza davvero nuova. E l’ho trovata a Sydney“. Del Piero riparte dall’Australia, vita nuova, emozioni diverse e nuovi fan pronti ad acclamarlo. L’ultima tappa  è in India con i Delhi Dynamos, per quella che diventa l’ultima maglia ad essere indossata dal Pinturicchio. Qui arriva il punto ad una storia straordinaria, fatta di gol, giocate e trofei. Buon Compleanno Alessandro Del Piero, ‘pittore’ di Conegliano che fece innamorare l’avvocato Agnelli con traiettorie poetiche rimaste indelebili nella memoria del calcio non solo juventino ma anche italiano.