Sabato 3 Dicembre

Boxe: al teatro Principe combatterà anche il mediomassimo Luca Podda

Renata Romagnoli

Anche Luca Podda sul ring del Teatro Principe di Milano sabato prossimo per l’evento organizzato dalla Principe Boxing Events e dalla Opi 2000

Sabato 7 novembre al teatro Principe di Milano, nel corso della manifestazione organizzata dalla Principe Boxing Events e dalla Opi 2000, l’imbattuto peso mediomassimo Luca Podda (6 vittorie consecutive) sosterrà un incontro sulle sei riprese contro il serbo Mile Nikolic (16 vittorie, 27 sconfitte, 1 pari e 1 nocontest). Nato a Cagliari il 22 novembre 1987, alto 184 cm, residente a Tarquinia (nel Lazio) professionista dal giugno 2013, Luca Podda ha alle spalle una lunga carriera da dilettante. Lasciamo che sia lui stesso a parlarne: “Ho sempre avuto una grande passione per gli sport da combattimento – spiega Luca – e uno zio che combatteva da dilettante mi ha spinto ad entrare per la prima volta in palestra: avevo dieci anni. Sono stato tre volte campione d’Italia, la prima a 16 anni nella categoria dei pesi superwelter. In seguito, ho vinto due volte il titolo italiano dei pesi medi. Sono stato convocato in nazionale, ho vinto la medaglia di bronzo agli europei ed ho partecipato a due campionati mondiali (tra cui l’edizione milanese nel 2009). Facendo parte dell’esercito, ho partecipato anche ai mondiali militari ed ai Giochi mondiali militari (l’equivalente delle Olimpiadi) In totale, ho disputato una novantina di incontri in maglietta. Da ragazzo, il mio idolo era Mike Tyson. Seguivo tutti i suoi incontri. Negli ultimi anni, mi ha entusiasmato Roberto Cammarelle. Lo considero un grande campione, anche se ha scelto di non diventare professionista.” Dal lunedì al venerdì, Luca lavora come istruttore di pugilato in una caserma militare: “Sono primo caporal maggiore dell’esercito italiano. Ho la fortuna di lavorare in palestra e questo si concilia bene con la mia attività di pugile professionista. Prima di iniziare il lavoro, faccio un’ora di attività fisica: scatti, potenziamento muscolare, affondi con le gambe, squat con salto in avanti ed atri esercizi a corpo libero. Alle 16.30 finisco di lavorare a vado nella palestra del mio maestro Angelo Gasparri a Tarquinia dove mi dedico all’allenamento tecnico. Due volte alla settimana andiamo a Civitavecchia, nella palestra di Mario Massai, a fare sparring con i loro pugili.” Riguardo alla sua carriera professionistica, Luca ha le idee chiare: “Voglio diventare campione d’Italia. E’ questo il mio primo obiettivo. Posso competere sia tra i supermedi che tra i mediomassimi perché ho un fisico privo di grasso e non ho problemi a perdere o guadagnare un paio di chili rapidamente. Al teatro Principe combatterò da mediomassimo, poi si vedrà.” Ricordiamo che sabato prossimo al teatro Principe, il main event è composto dalla sfida tra il campione d’Europa dei pesi supermedi Hadillah Mohoumadi (19-3-1) e Giuseppe Brischetto (13-3) sulla distanza delle dodici riprese. Nel sottoclou, altre quattro battaglie sulla distanza dei sei round: pesi welter: Antonio Moscatiello (19-2-1) contro Sasa Janjic (Serbia, 5-8) pesi medi: Catalin Paraschiveanu (9-0) contro Aleksandar Cigaranovic (Serbia, 3-2-2) pesi superwelter: Diego Di Luisa (3-0) contro Bojan Radovic (Serbia, 3-6) pesi superwelter: Maxim Prodan (4-0) contro Stanisalv Sakic (Bosnia ed Herzegovina, 3-17-1) . La riunione inizierà alle 19.30, i biglietti costano 35 Euro (sedia vip) e 25 Euro (balconata) Sono in vendita presso la Opi Gym (Corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029, sito web www.opigym.com) e il negozio della Leone 1947 (Via Crema 11, telefono 02-90725198, sito web www.leone1947.com). La manifestazione sarà trasmessa in diretta da Deejay Tv in Italia, da FightKlub Tv in Polonia e da L’Equipe Tv in Francia.