Sabato 3 Dicembre

Berlusconi, Thohir e quell’incontro per “smascherare” Mister Bee

LaPresse/Piero Cruciatti

Un incontro tra Silvio Berlusconi e Thohir che contrariamente da quanto annunciato avrebbe nascosto un’indagine del Presidente del Milan sui mercati asiatici e su Mister Bee

Berlusconi e Thohir si incontrano per la prima volta. Si dice sia stata una visita di cortesia, ma forse un vero motivo c’è. Eccome. Che si tratti di una ragione non ancora venuta a galla? Si è detto che l’incontro si è tenuto per permettere ai due presidenti di parlare di “nuovi derby”, da giocare un po’ in tutto il mondo. Si è letto che i due hanno discusso e chiacchierato di progetti da sviluppare insieme a proposito dello stadio di San Siro, vista la rinuncia di Berlusconi al progetto per il nuovo impianto in zona Portello. Si sono ascoltate voci che raccontavano di una volontà di costruzione di un fronte unico e solido per tornare a competere come una volta erano abituate a fare le milanesi. La realtà, però, potrebbe celarsi nella geo-fanta-politica. E nella conoscenza dei mercati asiatici. È lì, infatti, che ancora si nasconde quel Mister Bee che ha promesso un mare di soldi a Silvio Bee salvo poi dileguarsi e sparire ogni volta che doveva presentarsi col vile danaro da devolvere a Milanello. Ecco, forse nell’incontro di ieri Silvio ha chiesto aiuto a chi del “continente Asia” è più esperto per cercare di ritrovare l’invisibile, inafferrabile e sfuggente Mister Bee.