Martedi 6 Dicembre

Benzema, parla il legale: “è stato trascinato nel fango”

La posizione è grave ma Benzema è pronto a lottare per uscire dal fango in cui l’hanno trascinato

La posizione di Karim Benzema recentemente si è aggravata, con nuove intercettazioni che sembrerebbero inchiodarlo: eppure Karim the Dream è intenzionato a lottare, a non mollare e tirare fuori dal fango il suo nome. Almeno questo è quello che afferma il suo legale.
In un’intervista a BFM TV, è intervenuto infatti uno dei legali di Karim Benzema, Alain Jakubowicz. L’avvocato ha provato a difendere l’attaccante francese, finito al centro dello scandalo sui ricatti a Mathieu Valbuena, protagonista di un sextape con la compagna, in una vicenda in cui l’attaccante del Real Madrid sembra avere un ruolo tutt’altro che marginale.
LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Ecco le parole del legale, che hanno fatto luce sullo stato d’animo del calciatore: “sta male, si sente condannato, è stato trascinato nel fango. Nel migliore dei casi fa la figura dell’idiota, nel peggiore quella di un delinquente. Karim lotterà per il suo onore e noi lotteremo per identificare la fonte di tutto questo”. 

Ma se le intercettazioni con tale Zetami sono sempre più difficili da smentire o relativizzare, Jakubowicz sostiene che l’accanimento verso il centravanti sia stato esagerato: “è una farsa. Non ho mai visto una persona accusata di tentata estorsione prima che venga ascoltata la presunta vittima”.