Sabato 3 Dicembre

Bacca, parla l’agente: “In pochi potevano strapparlo al Siviglia, il Milan c’è riuscito. Gol? Sempre fatti”

LaPresse/Spada

Da subito punto fermo del nuovo Milan targato Mihajlovic, l’agente di Bacca svela il trasferimento di Carlos in rossonero: “al Siviglia aveva tutto, ma la chiamata del Milan…”

Sei gol, assist e prestazioni di altissimo livello. E’ bastato poco a Carlos Bacca per diventare da subito un punto fermo del nuovo Milan targato Sinisa Mihajlovic: “Non ho mai dubitato nell’abilità di Carlos nel segnare, lo ha sempre fatto in tutti i club dove ha giocato – ha dichiarato Sergio Barila, agente dell’attaccante colombiano, in un’intervista rilasciata a ‘Calciomercato.com’ed ero sicuro che anche al Milan avrebbe fatto benissimo, questione di carattere e di adattabilità straordinaria, seria e rapida”.

L’agente svela poi alcuni retroscena della trattativa che ha portato Bacca in rossonero: “A  Siviglia perché lì Carlos era felice, la sua famiglia stava da Dio, la relazione con i tifosi e i dirigenti era buonissima. Insomma, si sentiva valorizzato in tutto e per tutto, per di più avrebbe anche giocato la Champions League: a livello personale e sportivo aveva praticamente tutto. Quasi nessuno poteva convincerlo ad andar via. Tanti club lo hanno cercato, è uno dei migliori attaccanti al mondo quindi è normale. Ma il Milan ha proposto un progetto che ha entusiasmato Carlos. Bacca ha scelto il Milan per aiutare la società a tornare dove merita, ovvero in alto. Il Milan per la sua storia e per il suo tifo è un top club mondiale, non si può rifiutare”.