Mercoledi 7 Dicembre

Atletica, l’Iaaf respinge le accuse

La Iaaf non ci sta e respinge le accuse che la vedono colpevole di aver coperto dei casi di doping

Dopo una apparente calma si torna a parlare del caos doping che ha colpito il mondo dell’atletica russa. La Federazione di Atletica Leggera (Iaaf) accusata di aver “coperto” dei casi di doping respinge le accuse: “le accuse sono carenti di qualsiasi base legale o scientifica“, ha sottolineato la Iaaf con un comunicato, precisando che “la Wada e Dick Pound, presidente della Commissione indipendente, hanno inequivocabilmente affermato che nessun dato proveniente dal database della Iaaf sulla base del quale vengono mosse le accuse può essere considerato come una prova di doping, al massimo come un indizio da investigare ulteriormente“. “Siamo stati pionieri nella lotta al doping ematico, contribuendo con successo allo sviluppo di nuove tecniche per rintracciarlo. Nel 2009 abbiamo introdotto il passaporto biologico che è stato poi adottato da tutto il mondo dello sport“, ci tiene a precisare infine la Iaaf.