Venerdi 9 Dicembre

A New York bandito il fantacalcio, il procuratore spiega: “causa ludopatia”

Uno dei fantasy games più seguiti in Italia, l’amato fantacalcio, è stato bandito nello stato di New York: si annunciano battaglie legali

Il fantasy games più popolare d’Italia, il fantacalcio, praticato da milioni di persone anche nel resto del mondo, ha subito oggi un duro colpo: Eric Schneiderman, procuratore generale dello stato di New York, all’inizio di novembre ha bandito tutti gli sport di fantasia come fantasy football (il nostro fantacalcio, ma per il football americano), fantabasket o fantabaseball, sottolineando come essi costituiscano una forma di gioco d’azzardo illegale nel suo stato. Questa decisione è sicuramente molto pesante e rappresenta una significativa mazzata per l’industria del fantasy games che, solo negli States, ha un giro d’affari di miliardi di dollari. Anche alcune squadre professionistiche come i New York Giants e i New York Yankees risentiranno di questa decisione, visto che presentano sponsorizzazioni di alcuni siti di giochi. Arriveranno battaglie legali, ma negli Stati Uniti questa non è una decisione nuova: in Arizona, Iowa, Louisiana, Montana e Washington questi passatempi sono già fuori legge da anni.