Lunedi 5 Dicembre

Un tris per volare, Cesena ko: il Cagliari capolista solitario

LaPresse/Enrico Locci

Nello scontro diretto con il Cesena, il Cagliari di Rastelli si impone per tre reti ad una e conquista il primo posto solitario in classifica: di Farias, Sau e Melchiorri le reti rossoblù

Niente fuochi d’artificio, ma dal pomeriggio del Sant’Elia arriva il botto più atteso dal popolo rossoblù: Cagliari primo in classifica, capolista solitario con sedici punti, due più del Crotone, tre in più del Cesena e in attesa di conoscere il risultato del Livorno, che al massimo può arrivare a quota quindici. Numeri che regalano un pomeriggio da sogno alla squadra di Rastelli, che (specialmente nel primo tempo) non brilla in maniera eccessiva  ma riesce ad avere la meglio sul Cesena.

LaPresse/Enrico Locci

LaPresse/Enrico Locci

Il primo squillo della partita è di Ragusa, ma a sbloccare il match al 37’ è una conclusione di Diego Farias che, grazie anche alla sfortunata deviazione di Magnusson, fa esplodere il popolo del Sant’Elia. Al Cesena mancano le geometrie di Sensi, tornato dall’impegno con la Nazionale con qualche noia fisica, e il suo ingresso in campo nella ripresa non incide come sperato da Drago.

E il Cagliari ne approfitta: Melchiorri a campo aperto è imprendibile, per Sau non resta che appoggiare in rete. Rossoblù di nuovo in vantaggio. Magnusson però con un calcio di punizione splendido riapre il match, ma l’entusiasmo bianconero dura appena 60’’: il tempo che impiega Melchiorri a scattare in contropiede e a battere Gomis con un destro imprendibile. Pomeriggio di festa, a Cagliari si torna a sognare.