Domenica 11 Dicembre

Tutte le azzurre out all’esordio in Coppa del Mondo di spada

Niente da fare per le azzurre della spada in Coppa del Mondo. Cercheranno il riscatto nella prova a squadre di domani

L’Italia esce di scena nella prova individuale del 39° Trofeo ‘Carroccio’, la tappa d’esordio stagionale del circuito di Coppa del Mondo di spada femminile in corso a Legnano. La migliore delle azzurre è stata la giovane Alice Clerici. L’atleta torinese, classe 1996, conclude la sua corsa nel turno delle 32 contro la russa Anna Sivkova, uscendo sconfitta per 15-5, e concludendo così l’esperienza azzurra nella gara individuale. Clerici era stata l’unica delle atlete italiane a superare il primo turno di giornata.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

E’ stato infatti un vero e proprio inizio di giornata shock per i colori azzurri, con Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Giulia Rizzi, Bianca Del Carretto e Francesca Quondamcarlo subito sconfitte nel turno delle 64. La campionessa iridata è stata superata col punteggio di 11-10 nell’assalto contro la statunitense Katarzyna Trzopek, Mara Navarria ha subìto la stoccata decisiva del 14-13 al minuto supplementare dalla polacca Magdalena Piekarska, Giulia Rizzi è stata eliminata dalla cinese Yujie Sun per 12-11, Bianca Del Carretto è stata fermata da Nathalie Moellhausen, in pedana con i colori brasiliani, per 14-8, mentre Francesca Quondamcarlo ha perso 13-12 l’assalto contro la tedesca Imke Duplitzer. Si erano fermate ieri, nella prima giornata di gara le altre italiane in gara. Ad uscire di scena nell’assalto utile per approdare al main draw, sono state Federica Isola, Marta Ferrari, Brenda Briasco, Nicol Foietta ed Eugenia Falqui, mentre nel turno precedente erano state eliminate Virginia Di Franco, Francesca Boscarelli, Marzia Muroni, Luisa Tesserin e Federica Santandrea. Stop nel primo turno del tabellone preliminare, invece, per la giovane Eleonora De Marchi. Erano uscite di scena subito dopo la fase a gironi, invece, Alberta Santuccio, Ida Finizio, Lorenza Baroli, Roberta Marzani e Camilla Batini.