Sabato 3 Dicembre

Trionfo dell’Italia al Motocross delle Nazioni Europee [FOTO]

L’Italia ha vinto al Motocross delle Nazioni Europee sia con la squadra femminile che con quella maschile

Il Motocross delle Nazioni Europee si è chiuso nel migliore dei modi per l’Italia. La Maglia Azzurra ha vinto il titolo sia con la squadra maschile che con quella femminile, ripetendo l’impresa compiuta l’anno scorso a Pacov, in Repubblica Ceca.

Tutta la Maglia Azzurra sul podioGli azzurri hanno lottato per il successo fino agli ultimi giri con una Svezia in grande forma. Nelle due manche MX2/125 cc, Ivo Monticelli ha ottenuto altrettante vittorie sempre davanti allo svedese Alvin Ostlund. Belle gare anche di Morgan Lesiardo, che con un 9° ed un 13° posto a fine giornata è risultato il primo della 125 cc. Emilio Scuteri ha ben figurato nelle due gare della 85 cc con due quarti posti. Gioele Palanca ha chiuso 7° e 11°. Beneanche per l’Italia B, formata da Filippo Zonta in MX2, Paolo Lugana in 125 cc, Andrea Bonacorsi e Mattia Capuzzo nella 85 cc. Peccato che una forte storta al piede sinistro, abbia impedito a Zonta di lottare per le posizioni di vertice dell’ultima manche MX2/125 e alla squadra di agguantare le terza piazza. Quinta la posizione finale.

Kiara Fontanesi e Francesca Nocera non solo hanno vinto il Motocross delle Nazioni Europee Femminile, ma hanno confermato il titolo conquistato l’anno scorso. Nonostante due partenze non perfette, Fontanesi ha ottenuto altrettante nette vittorie grazie ad un grande ritmo di gara. A tenerle testa è stata solo la sua compagna di squadra, molto brava nell’ottenere un secondo ed un terzo posto. Giorgia Montini e Floriana Parrini hanno terminato la competizione con un positivo 6° posto.

Podio femminileAl termine della cerimonia di premiazione, il Commissario Tecnico FMI, Thomas Traversini, ha dichiarato: “Era difficile riconfermarsi dopo le vittorie dell’anno scorso, ma grazie a tutti i piloti ci siamo riusciti. Nel maschile siamo da quattro anni ai vertici e dobbiamo continuare a lavorare perché il podio diventi, in futuro, una tradizione anche a livelli superiori. Fontanesi e Nocera hanno dimostrato la loro forza con ottimi piazzamenti e vincendo con il minor punteggio possibile. Non posso che fare i miei complimenti a tutti, anche all’Italia B che si è ben comportata sia con i ragazzi che con le ragazze”. Il Tecnico FMI, Giordano Manzoni, è sulla stessa linea di pensiero di Traversini: “Sono state gare sofferte e molto belle. La strategia è stata la chiave che ci ha permesso di vincere, unita al grande orgoglio da parte dei piloti nel vestire la Maglia Azzurra”.