Sabato 3 Dicembre

Tra Inter e Juventus vincono gli sbadigli, noioso 0-0 a San Siro

LaPresse/Daniele Badolato

Pari anche il conto dei legni, alla traversa di Brozovic risponde il palo di Khedira. I punti di differenza tra le due squadre rimangono otto

Vince la noia a San Siro tra Inter e Juventus, finisce 0-0 una gara non bellissima e nemmeno ben giocata da entrambe le squadre, concentrate più a non perdere piuttosto che a portare a casa i tre punti.

 LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, Mancini si affida all’undici tipo mentre Allegri ritrova il centrocampo titolare con Pogba-Marchisio-Khedira ma lancia Zaza in attacco al posto dell’atteso Dybala, fresco d’esordio nella Nazionale argentina. Partita molto rude in avvio, così Valeri è costretto ad estrarre tre cartellini gialli nei primi undici minuti di gioco. Ne fanno le spese Marchisio, Felipe Melo e Khedira che finiscono, senza complimenti, sul taccuino dell’arbitro. Pericolosa l’Inter intorno alla mezz’ora con Brozovic, la cui conclusione viene deviata sulla traversa da Buffon. La prima frazione di gioco scorre poi via senza sussulti e senza occasioni da rete. Nella ripresa il ritmo sale ma i portieri rimangono inoperosi. A metà secondo tempo la Juventus pareggia il numero dei legni con Khedira che, da posizione molto favorevole, colpisce il palo ad Handanovic battuto. Nel finale Allegri cambia la coppia d’attacco inserendo Mandzukic e Dybala ma non succede più nulla, finisce tra gli sbadigli un derby d’Italia che tradisce le attese e regala sorrisi solo all’Inter che recupera un punticino alla Fiorentina e si issa a ridosso della vetta.