Venerdi 9 Dicembre

Sciabola: la squadra italiana maschile quinta in Coppa del Mondo

LaPresse/Daniele Badolato

Gli azzurri della sciabola chiudono al quinto posto la prova a squadre di Coppa del Mondo

L’Italia chiude quinta la prima prova a squadre di Coppa del Mondo di sciabola maschile. Per la formazione azzurra si è trattato della prima uscita da detentrice del titolo iridato ma, la composizione della squadra, vedeva solo Enrico Berrè e Luca Curatoli riproporsi in pedana a meno di tre mesi di distanza dal successo di Mosca. Il CT Giovanni Sirovich, infatti, alla luce del fatto che la qualificazione olimpica sarà determinata solo dal ranking individuale, per via dell’esclusione della gara a squadre dal programma olimpico, ha iniziato a mettere in pedana il quartetto che sarà protagonista degli anni successivi ai Giochi Olimpici di Rio. A salire in pedana per l’esordio nel turno dei 16 a Tbilisi sono stati quindi Luigi Samele ed Alberto Pellegrini, oltre ai già citati Enrico Berrè e Luca Curatoli. Dopo il successo per 45-26 contro la Gran Bretagna, a frapporsi all’Italia nell’assalto dei quarti di finale è stata la Francia, capace di fermare gli azzurri col punteggio di 45-40. Per Samele e compagni si sono aperte quindi le porte del tabellone dei piazzamenti, dove l’Italia ha dapprima vinto per 45-41 contro la Corea del Sud e, nella finale valida per il quinto posto, ha superato la Russia col punteggio di 45-42. Lasciata Tbilisi, la sciabola maschile fa rotta verso Budapest dove, dal 30 ottobre al 1 novembre sarà di scena la seconda prova di Coppa del Mondo della stagione.