Sabato 10 Dicembre

Sci alpino, la discesa libera rischia di scomparire dal programma olimpico

Alla base di questo vero e proprio allarme ci sarebbe sia l’assenza di luoghi adeguati per svolgere questa disciplina sia il calo d’interesse per i diritti tv

La discesa libera, la disciplina più affascinante e complicata e al tempo stesso complicata dello sci alpino, rischia di non far parte del prossimo programma delle Olimpiadi invernali.

discesa libera L’allarme viene lanciato dal presidente della federsci austriaca Schroecksnadel, il cui Paese è rinomato per organizzare la discesa più difficile del mondo, quella di Kitzbuehel. La preoccupazione è molta già in vista di Pechino 2022,infatti sulle montagne dove si dovrebbero svolgere le gare olimpiche non c’è adeguato dislivello fra partenza e arrivo. Inoltre è in calo l’interesse per i diritti tv. La questione sarà discussa alla prossima riunione della federsci internazionale. Si fa quindi difficile e ingarbugliata la situazione “discesa libera”, bisogna fare qualcosa per evitare che lo sci alpino perda una delle discipline più spettacolari che lo contraddistinguono.