Mercoledi 7 Dicembre

Sarri: “Gabbiadini è un giocatore importante, non solo un vice Higuain”

LaPresse - TanoPress

Sarri e Gabbiadini regalano l’ennesima notte da sogno europea

Maurizio Sarri e Manolo Gabbiadini: allenatore e attaccante assoluti protagonisti di un Napoli che sfreccia e non sbaglia più un colpo. E se l’allenatore si è già preso da alcune settimane la sua personale rivincita dopo i malumori di inizio settimana, per l’attaccante ex Samp la vittoria in Europa League e la doppietta messa a segno hanno un peso diverso.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

E’ proprio l’allenatore a lanciare le danze nel post partita, aprendo un ballo fatto di consapevolezza nei propri mezzi ed entusiasmo per quello che si sta raccogliendo: “Abbiamo fatto molto bene fino al 3-0, dopo abbiamo preso il 3-1 e abbiamo peccato un po’ di superficialità. Poi non mi è piaciuto il secondo tempo, perché abbiamo solo gestito: noi invece siamo molto più bravi a giocare che non a gestire. Avrei preferito che avessimo continuato ad affondato. Complessivamente è stata però una buona partita. Gabbiadini è un giocatore importante, non può essere confinato al ruolo di vice Higuain. Può fare quel ruolo, ma anche l’esterno: per noi Manolo, alla lunga, sarà un’arma determinante. Mi fa molto piacere che abbia trovato questa doppietta”.

Gli fa eco proprio Manolo Gabbiadini, acrobata e protagonista perfetto di questa serata europea del Napoli con una bellissima doppietta: “Il campo era davvero pesante, era da un po’ che non giocavo 90′, quindi ho faticato leggermente. E’ sempre bello vincere, a prescindere dall’importanza della gara. Perdere non fa mai bene. Sarri aveva detto che si aspettava una gara importante da me? Non leggo i giornali e non leggo le dichiarazioni di nessuno. Penso solo a dare tutto me stesso in campo ed a segnare”.

Il Napoli a punteggio pieno in Europa League adesso si ributta a capofitto in campionato: è tempo di volare anche nella nostra massima serie.