Venerdi 9 Dicembre

Salah gela il Franchi e regala il primato alla Roma, sorride la Lazio con Lulic e Felipe Anderson

LaPresse/Alfredo Falcone

L’egiziano segna e chiede scusa, poi viene espulso nel finale. La Lazio piega 3-0 il Torino e conquista il secondo posto grazie ad un super Felipe Anderson

Bene le romane nelle gare delle ore 18 di questa nona giornata di serie A. Vince la Roma a Firenze e si prende il primo posto della classifica, tre punti anche per la Lazio che piega all’Olimpico il Torino e affianca al secondo posto Fiorentina e Inter, mettendo nel mirino i giallorossi.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

E’ la sera del ritorno di Salah a Firenze, è la sera di Fiorentina-Roma. Garcia lancia il tridente titolare con Dzeko al centro e le frecce africane Salah e Gervinho ai suoi lati. Sousa risponde con Kalinic supportato da Ilicic. Il ritmo sale fin dalle prime battute di gioco, e già dopo pochi minuti ecco il primo colpo di scena: Pjanic serve Salah che con un sinistro a giro batte Tatarusanu e gela il Franchi. L’egiziano non esulta, alza al cielo le braccia chiedendo scusa al pubblico che, però, continua a fischiarlo. La Fiorentina è in bambola, non riesce a reagire, ne approfitta allora la Roma che, in ripartenza, punge ancora con Gervinho. Sotto di due reti Paulo Sousa cerca di scuotere i suoi, ma l’unico lampo è di Kalinic che prova il pallonetto su Szczesny peccando però di precisione. Nella ripresa la Roma va vicina al tris con Pjanic ma Bernardeschi, sulla linea di porta, respinge tenendo a galla i viola. Rossi segna ma è in fuorigioco, Kalinic sbaglia a tu per tu con Szczesny, la Fiorentina riesce a sfondare nel finale con Babacar quando si ritrova con un uomo in più per l’espulsione di Salah, reo di mandare a quel paese Orsato. Però non c’è più tempo, finisce 2-1, la Roma è prima in classifica.

LaPresse/ Marco Rosi

LaPresse/ Marco Rosi

Partita equilibrata ed aperta ad ogni pronostico anche quella tra Lazio e Torino che si sfidano per rinsaldare le proprie ambizioni europee. Torna Klose al centro dell’attacco biancoceleste mentre Ventura lancia Belotti accanto a Quagliarella. Nella prima frazione di gioco meglio la Lazio che riesce a trovare lo spiraglio per portarsi in vantaggio grazie a Lulic ben servito da Klose. Nella ripresa i padroni di casa legittimano il vantaggio trovando la doppietta di Felipe Anderson che chiude definitivamente i giochi.