Domenica 4 Dicembre

RWC: l’Italia lotta ma cede all’Irlanda, finisce 16-9 per i verdi

LaPresse/PA

L’ottima prestazione di Parisse e compagni non basta per avere la meglio di un più quotato avversario

L’Italrugby con Parisse è un’altra cosa. Il rientro del capitano ha trasformato l’Italia, che ha tenuto testa alla corazzata irlandese – reduce da 2 vittorie consecutive nel Sei Nazioni e tra le favorite di questi mondiali – mostrando finalmente carattere ed un piano di gioco efficace: difesa aggressiva, in anticipo, una mischia ordinata di nuovo solida, tanta voglia di muovere l’ovale in attacco, un calciatore preciso (Allan, 3 su 3).

 LaPresse/PA

LaPresse/PA

Gli azzurri hanno perduto con onore (16-9), si prendono un punto di bonus ma con una partita di anticipo dicono addio al sogno dei quarti di finale. Passano il turno i verdi e la Francia. Alla Banda Brunel non resta che l’ultimo appuntamento – Exeter, 11 ottobre – con una rognosa Romania: in palio il terzo posto finale nella poule D, che garantirebbe la partecipazione diretta alla prossima rassegna iridata in Giappone. Restano nella mente e nel cuore le tante incertezze mostrate nelle ultime stagioni, e il disastro delle prime 2 partite di questo torneo. Però la squadra vista oggi all’Olimpico di Londra ha restituito un po’ di speranza a chi crede che questo sport possa un giorno regalarci delle soddisfazioni importanti.