Domenica 11 Dicembre

Rugby World Cup: fuori tutte le europee, l’emisfero sud domina i quarti di finale

Lapresse/PA

Dopo l’eliminazione di Francia e Galles, escono di scena anche Irlanda e Scozia battute da Argentina e Australia. Adesso le semifinali con Nuova Zelanda-Sudafrica e Argentina-Australia

Si ferma ai quarti di finale la corsa delle squadre europee alla William Webb Ellis Cup, meglio conosciuta come Rugby World Cup. Dopo l’uscita di scena della Francia, asfaltata dagli All Blacks, e del Galles superato dal Sudafrica, abbandonano la competizione anche Irlanda e Scozia battute dall’Argentina e dall’Australia.

Lapresse/PA

Lapresse/PA

Proprio la sfida tra Wallabies e scozzesi è risultata la più tirata tra le quattro gare in programma, essendosi decisa ad un minuto dalla fine grazie alla trasformazione di Bernard Foley, arrivata quando la Scozia già pregustava il passaggio del turno. Finisce 35 a 34 per l’Australia che adesso affronterà l’Argentina, autentica rivelazione di questo torneo. Dopo l’exploit del 2007, dove i Pumas chiusero con uno straordinario terzo posto, arriva la seconda qualificazione alle semifinali al termine di una sfida condotta dall’inizio alla fine contro un’ostica Irlanda. La gara si mette subito in discesa per i sudamericani che, già al dodicesimo minuto, sono avanti 17 a 0. L’Irlanda però ha uno scatto d’orgoglio e prima della fine del primo tempo si porta sul 20-10. Nella ripresa la rimonta non si concretizza, anzi sono i Pumas che allungano e chiudono con un netto 43-20. Adesso Maradona dovrà mantenere la promessa fatta qualche giorno fa, in caso di semifinale sarebbe tornato sugli spalti a tifare Argentina. Domenica a Twickenham è atteso anche lui, serve l’aiuto di tutti per superare un’ostica Australia.

Australia-Scozia 35-34

Argentina-Irlanda 43-20