Lunedi 5 Dicembre

Rugby World Cup: Francia travolta dalla marea All Blacks. Sorride anche il Sudafrica

LaPresse/REUTERS

All Blacks esagerati contro la Francia, finisce 62-13 una sfida che resterà nella leggenda. Il Sudafrica soffre ma conquista la semifinale contro un ostico Galles, 23-19 il finale

All Blacks esagerati, immensi, infiniti. Non ci sono abbastanza aggettivi per descrivere la mostruosa prestazione offerta ieri dai neozelandesi al Millennium Stadium di Cardiff al cospetto di una Francia che, fino a ieri, era considerata la bestia nera dei campioni del mondo in carica.

 LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Faceva paura alla vigilia il ricordo di 8 anni fa quando, proprio i galletti, estromisero dalla Coppa del Mondo i favoriti All Blacks. Ieri non c’è stata partita, 62-13 il finale, con l’imbarazzante parziale di nove mete a una. Man of the match è Julian Savea, capace di infilare ben tre mete, mentre due sono quelle di Kerr-Barlow e una a testa per Retallick, Milner-Skudder, Kaino e Read. Prossimo avversario in semifinale per la Nazionale neozelandese sarà il Sudafrica che, con enorme fatica, piega la resistenza del Galles e si guadagna il penultimo atto della William Webb Ellis Cup. Per oltre un’ora il Sudafrica insegue, il Galles è una diga rossa e regge l’urto ma, a cinque minuti dalla fine, gli Springboks effettuano il sorpasso decisivo e si guadagnano la sfida delle sfide contro la marea nera All Blacks. Finisce 23-19, l’Europa perde due rappresentanti, in questo momento gli dei del rugby non appartengono al vecchio continente.

Nuova Zelanda-Francia 62-13

Sudafrica-Galles 23-19