Domenica 4 Dicembre

Rugby, Parisse d’accordo con Brunel sull’esclusione di Bergamasco: “deve andare in campo la migliore formazione”

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Il capitano della Nazionale Italiana di Rugby si mostra d’accordo con la decisione del ct di non schierare Bergamasco nella sua ultima gara da giocatore

Vista l’indisponibilità di Parisse, abbiamo preso la decisione di schierare dall’inizio Zanni a numero 8 perche’ ha già giocato in questo ruolo e ci offre opzioni interessanti in rimessa laterale. Vunisa, che parte dalla panchina, può giocare sia numero otto che flanker, mentre Mauro Bergamasco ha un profilo da flanker puro, analogo a quello di Favaro. Abbiamo fatto una scelta tecnica, non una di cuore, per avere le migliori chance di vincere con la Romania. Mauro ha già tagliato un traguardo straordinario partecipando al suo quinto Mondiale scendendo in campo contro Canada e Irlanda“.
LaPresse/PA

LaPresse/PA

Così, nel corso di una conferenza stampa, il ct dell’Italrugby Jacques Brunel ha spiegato le sue scelte relative al XV che domenica contro i romeni, avversari insidiosi, si giochera’ la chance di accedere direttamente al prossimo Mondiale di Giappone 2019. Il tecnico ha quindi ribadito che quella di escludere l’uomo-simbolo azzurro Mauro Bergamasco, che domenica a Exeter avrebbe voluto giocare almeno uno spezzone di partite e quindi l’ultimo match della sua straordinaria carriera, e’ stata una scelta tecnica, legata alla maggiore versatilita’ di altri elementi. Di questo ha parlato anche Sergio Parisse, il capitano azzurro che, mandato in campo non al meglio contro l’Irlanda, e’ stato comunque grande protagonista ma ora non ce l’ha fatta a recuperare.

 LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Per quanto riguarda Bergamasco – ha detto Parisse -, concordo con la decisione di Brunel di schierare quella che ritiene la migliore formazione possibile per la partita di domenica. Ho avuto il privilegio di giocare con Mauro in quattro Mondiali, e molti dei miei ricordi piu’ cari con la maglia della nazionale li ho vissuti insieme a lui. Merita tutte le testimonianze di stima che ha ricevuto e continua a ricevere“. Parisse parla anche del proprio forfait contro la Romania. “Sono uscito molto, molto stanco dalla partita contro l’Irlanda – ha spiegato Parisse -. Domenica e’ necessario che chi andra’ in campo sia al 100%, e non e’ il mio caso. A Exeter in campo ci saranno tanti giovani, specialmente tra i trequarti, e per loro e’ un’occasione per fare esperienza e giocare il loro miglior Rugby“.