Domenica 4 Dicembre

Nuoto, l’Australia domina la seconda tappa della Coppa del Mondo

LaPresse/Xinhua

A Pechino, è la nazionale australiana a dominare in quasi tutte le discipline. Sugli scudi, le sorelle Campbell nello stile libero e Emily Seebohm nel dorso

Nella seconda giornata della quarta tappa di Coppa del Mondo di nuoto a Beijing, nello splendido scenario del Water Cube, è l’Australia, al femminile, a lasciare senza fiato nella vasca dei Giochi Olimpici del 2008. I 100m stile libero femminili sono stati, infatti, palcoscenico ideale di una sfida tutta in famiglia tra le sorelle Campbell in cui è Kate, per soli 2 centesimi, a precedere Bronte, campionessa del mondo in carica a Kazan 2015. Non solo il contesto agonistico emozionale ma anche i tempi siglati sono notevolissimi: 52.96 e 52.98 sarebbero valsi il podio mondiale

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Delle prestazioni che hanno messo in secondo piano il buon 54.39 di Missy Franklin, giunta terza mentre l’ iron lady Katinka Hosszu, nella prima delle sue fatiche quotidiane, non è andata oltre l’ottavo crono in 55.61. I successi australiani non si fermano certo qui. Risponde presente all’appello anche Emily Seebohm che sembra non conoscere l’entità di carichi di lavoro, nuotando un fantascientifico 58.59 sui 100 dorso a soli 4 decimi dal record gommato di Gemma Spofforth, mettendosi dietro Hosszu (1:00.26)  e Franklin (1:00.48), abbondantemente staccate. In scia alle prestazioni delle ragazze, anche l’altro aussie Dan Smith, sui 200 stile maschili, non vuol essere da meno e l’1:46.70, dato il periodo, è davvero strabiliante. Si conferma su standard prestativi eccellenti anche Cameron Van Der Burg che, sui 100 rana, è l’unico in grado di scendere sotto i 60″ nuotando un “discreto” 59.76 davanti al padrone di casa Zibei Yan (1:00.57) e ad un altro australiano Tommy Sucipto (1:01.16). Rimanendo in casa cinese, i 400 stile libero femminili sono teatro di una doppietta per le atlete orientali con JunJun Guo vincente in 4:08.46, precedendo Yiwen Shao in 4:10.19 e la Hosszu in 4:10.22. A chiusura di giornata, arriva il successo di Katinka sui 400 misti, la sola ad abbattere il muro del 4:40, in 4:39.49 davanti alla connazionale Zsuzsanna Jacabos (4:46.46) e alla giapponese Rika Omoto (4:49.74). La Coppa del Mondo tornerà in questo weekend (3-4 Ottobre) con la tappa di Singapore.