Lunedi 5 Dicembre

Nuoto: a Livigno il raduno della Nazionale italiana [FOTO]

La Nazionale italiana di nuoto al lavoro per Rio 2015: Federica Pellegrini e compagni a Livigno per il primo raduno

E’ stato presentato questa mattina, all’Aquagranda Active You di Livigno (So), il collegiale della Nazionale di nuoto, in raduno nel Piccolo Tibet valtellinese fino al 18 ottobre. E’ il secondo allenamento collegiale in altura per gli azzurri, dopo la ripresa effettuata a Saint Vincent.

nuoto federica pellegriniIl consigliere federale Roberto Del Bianco, il direttore tecnico Cesare Butini e il presidente dell’Azienda di Promozione Turistica di Livigno Luca Moretti hanno aperto la conferenza stampa alla presenza della selezione di 12 atleti capitanati da Filippo Magnini. Alla conferenza stampa e’ intervenuta anche la squadra di basket in carrozzina, Briantea84 di Cantu’, che ha svolto una settimana di raduno a Livigno. “Per la Federazione e’ una grande opportunita’ trovare una localita’ italiana con ottime condizioni di allenamento come Livigno – ha detto Del Bianco – Qui possiamo contare sull’altura, su impianti sportivi di assoluto valore come Aquagranda e su un’accoglienza molto calorosa. Abbiamo trovato un partner importante per poter sviluppare un percorso che, spero, possa portare ad altre occasioni come questo raduno collegiale“.”Da qui alle Olimpiadi faremo circa 3 raduni in altura perche’ per noi e’ fondamentale la quota e a Livigno abbiamo incontrato le migliori condizioni – spiega Butini – La piscina di 25 metri e’ funzionale alla nostra preparazione e ci e’ stata riservata nelle migliori condizioni che potevamo desiderare. Abbiamo portato un gruppo eterogeneo, con atleti veterani come il capitano Magnini a cui si affiancano altri molto giovani, anche classe 1997, ma gia’ vincitori di diversi titoli a livello giovanile”.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

“Per noi atleti essere in raduno e’ un’occasione per allenarsi ma anche per cementare il gruppo – le parole di Magnini, capitano dell’Italnuoto – Passiamo la maggior parte del nostro tempo lontani da casa e trovare posti dove stare bene dal punto di vista sportivo, ma anche alimentare, del comfort del riposo e della possibilita’ di ritagliarsi dei momenti di conviviali, e’ fondamentale. Qui a Livigno abbiamo trovato tutto questo. Il lavoro che stiamo svolgendo in vista di Rio 2016 e’ partito da qui e spero possa dare frutti molto positivi. Quando ero giovane ed ero in squadra guardavo al mio capitano, Massimiliano Rosolino, come ad un esempio e cercavo di fare tutto quello che faceva lui sapendo di non sbagliare. Ora mi auguro che i ragazzi piu’ giovani possano trovare in me lo stesso riferimento“.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

L’impegno mio e quello di tutta la squadra e’ al massimo – assicura la Pellegrini – Ci stiamo preparando con scrupolo, anche se le Olimpiadi sono ancora lontane, il mio obiettivo non e’ quello della vittoria a tutti i costi, ma di ottenere un buon risultato e di tirare fuori tutto quello che ho perche’ il nuoto e’ la mia passione e nuotare e’ la cosa che amo piu’ al mondo. Portabandiera per l’Italia? Ho dato la mia disponibilita’, la decisione ora spetta al Coni“.

Questi gli azzurri convocati:

Martina Caramignoli (FF.OO-Aurelia Nuoto); Diletta Carli (FF.OO-Tirrenica Nuoto); Gabriele Detti (Esercito-Nuoto Livorno); Nicolangelo Di Fabio (Esercito-Team Lombardia MGM); Gianluca Maglia (FF.GG-Poseidon); Filippo Magnini (Team Lombardia MGM); Chiara Masini Luccetti (Forestale-Nuoto Livorno); Erika Musso (FF.OO-Amatori Nuoto Savona); Gregorio Paltrinieri (FF.OO-Coopernuoto); Federica Pellegrini (CC Aniene); Stefania Pirozzi (FF.OO-Can. Napoli); Samuel Pizzetti (Carabinieri-Nuot. Milanesi); Simone Sabbioni (Esercito-Swim Pro SS9); Federico Turrini (CS Esercito-Nuot. Livorno).