Domenica 11 Dicembre

Nelson Mandela nella Hall of Fame del rugby

LaPresse

Nelson Mandela è stato inserito nella Hall of Fame del rugby mondiale

Il sudafricano Nelson Mandela è stato inserito nella World Rugby Hall of Fame. L’ex presidente del Sudafrica e Premio Nobel per la pace, morto nel 2013, è stato inserito nella galleria degli immortali del Rugby in una cerimonia a Newcastle, dove si gioca Sudafrica-Scozia.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il World Rugby Hall of Fame riconosce coloro che hanno lasciato un segno indelebile sul nostro sport attraverso gesti sul campo di gioco, manifestazioni di grande carattere o attraverso il loro instancabile lavoro di ispirazione nel portare avanti il ​​nostro grande gioco“, ha detto Bernard Lapasset presidente dell’ente rugbistico mondiale. “Mandela si inserisce certamente in questa categoria. E’ stato determinante nel trasformare la World Cup di Regby del 1995 in un’occasione importante che ha unito la nazione sudafricana attraverso il potere dello sport“, ha aggiunto Lapasset. Presenti alla celebrazione di ‘Madiba’ erano presenti anche l’ex Ministro sudafricano Oosthuizen e Pienaar, capitano degli Springboks che da Mandela ricevette la Coppa del Mondo 1995 vinta a Johannesburg.

mandela PienaarL’immagine del nero, allora presidente sudafricano, vestito con una maglia degli Springbok che consegna il trofeo della Coppa del Mondo 1995 e il bianco capitano degli Springbok Francois Pienaar è forse l’immagine più duratura della manifestazione fiore all’occhiello di questo sport. “Supportando gli Springboks con tanta passione e pubblicamente nel loro cammino verso la vittoria, Mandela ha contribuito a cambiare gli atteggiamenti, ammorbidire i cuori e convincere le menti del giusto corso della storia che il suo paese doveva prendere e, nel processo, è diventato un meraviglioso esempio per tutti noi. Ora, 20 anni dopo quel torneo storico, siamo lieti di insediare l’ex presidente nel World Rugby Hall of Fame“. “Si tratta di un giusto tributo ad un uomo che tanto ha fatto per il suo paese e per il nostro sport“, ha aggiunto Lapasset. Mandela, che è morto nel 2013, ha ricevuto un tributo dal presidente del South African Rugby Union e vice presidente del World Rugby, Oregan Hoskins. “Madiba è stato un grande uomo di visione, determinazione e integrità, che ha creato un miracolo che ha stupito il mondo tanto quanto ha stupito i suoi connazionali”, ha detto Hoskins. “Il suo nome si collocherà tra i più grandi“.