Lunedi 5 Dicembre

Nba: arrivano gli sponsor sulle magliette dei giocatori

LaPresse/EFE

Sulle magliette dei giocatori di Nba si vedranno i primi sponsor già dal prossimo anno

Per ora ci sarà solo quello dell’azienda automobilistica Kia. E ci sarà solo in due occasioni particolari della prossima stagione di basket: gli All-Star game del 2016 e del 2017. Ma l’arrivo di uno sponsor sulle magliette dello sport americano è un primo passo verso una nuova forma di marketing poco conosciuta negli Stati Uniti e invece molto diffusa in Europa.
Il Wall Street Journal – il primo a parlare dell’accordo tra la lega dei professionisti e il gruppo della Corea del Sud – sostiene che in futuro potrebbe aprire a enormi opportunità per portare altro denaro nella casse delle squadre. E magari conquistare anche gli altri sport americani che al quadrato con il logo di un marchio continuano a preferire il nome della squadra.
Le due parti non hanno diffuso i dettagli dell’accordo. La mossa comunque rappresenta la prima volta che uno dei quattro grandi sport americani (basket, baseball, football, hockey) ha sulle magliette un logo che non sia della squadra. Come dicevamo questo tipo di sponsorizzazioni sono molto diffuse in Europa, nel calcio soprattutto, ma anche nel mondo Nascar. E invece negli Stati Uniti sono da anni fonte di dibattito tra i vertici delle squadre.