Giovedi 8 Dicembre

Mourinho dichiara guerra ai giornalisti: “non vi rispetterò più”

L’allenatore del Chelsea si dice infastidito dell’ampio risalto che i media darebbero alla sua vita privata: “imposteremo il rapporto professionale su un altro livello”

Non avrete più titoli buoni e divertenti da me“. José Mourinho si è rivolto così ai cronisti nella conferenza stampa alla vigilia della trasferta del Chelsea sul campo del West Ham.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Lo Special One in questa settimana ha fatto parlare di sé per il video in cui spintona un giovane tifoso dei Blues che lo stava riprendendo con il suo telefonino. I legali di Mourinho hanno fatto sapere che stanno “monitorando attentamente” il modo in cui è stato riportato l’episodio, mentre un portavoce del Chelsea ha difeso il tecnico definendo “troppo invadente” il comportamento dei “due adolescenti” che lo avrebbero “seguito dalla sua abitazione per una ventina di minuti interrompendo costantemente una telefonata privata“. L’allenatore di Setubal, invece, ha puntato il dito contro i media: “ho intenzione di trattare i vostri capi allo stesso modo in cui loro trattano me: nessun rispetto, nessun rispetto“, ha detto rivolgendosi ai giornalisti. “Non sto parlando di calcio -ha precisato-. Sono pronto ad accettare ogni tipo di critica, anche quelle stupide. Sto parlando della vita privata e delle cose stupide che mettete in risalto, non mi piace. Ora imposteremo il nostro rapporto professionale su un altro livello“.