Sabato 3 Dicembre

MotoGp, Rossi punta l’Australia e mette pressione a Lorenzo: “non può vincerle tutte”

LaPresse/EFE

 

Il pesarese deciso a dare battaglia in Australia, mentre i piloti Honda mirano al podio

Archiviata la battaglia di Motegi con la vittoria di Dani Pedrosa e l’allungo di Valentino Rossi su Lorenzo nella classifica Mondiale di MotoGp, adesso è già tempo di tornare in pista, all’orizzonte c è la gara di Phillip Island che si correrà già domenica prossima.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il leader del mondiale è convinto che ci saranno molti colpi di scena da qui alla fine, e non lo nasconde, ma crede anche che un ruolo fondamentale lo giochino gli altri piloti: ” non credo che Jorge arriverà primo qui, a Sepang e Valencia. Così come io non arriverò sempre secondo – sostiene il pesarese – un ruolo decisivo lo giocheranno gli altri piloti, che di sicuro qualche volta si metteranno in mezzo tra noi due”. Deciso a ripetere l’exploit giapponese è Daniel Pedrosa, galvanizzato dalla vittoria di pochi giorni fa, lo spagnolo arriva in Australia con un pieno di ottimismo: “Phillip Island può giocare brutti scherzi per via del meteo: ma sono in gran forma, so che dovrò lottare ma penso di poter salire di nuovo sul podio”.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

L’altro pilota Honda l’altro, Marc Marquez, sotto il sole della capitale dello stato di Victoria tira un sospiro di sollievo: “per le nostre moto sarà sicuramente un tracciato più favorevole rispetto a quello di Motegi. Non pioverà: mi auguro di fare meno fatica a guidare, con il dito rotto. Anche se sarà una gara molto impegnativa fisicamente, con importanti e veloci cambiamenti di direzione. Dovremo lavorare duro da venerdì mattina, per trovare subito un buon assetto. E allora potrei togliermi una bella soddisfazione”.