Mercoledi 7 Dicembre

MotoGp, Marquez si mette alle spalle il periodo nero: “dal Giappone in poi si cambia musica”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota spagnolo della Honda arriva a Motegi deciso a riscattare la caduta di Aragon. Intanto Pedrosa riparte dal duello vinto con Valentino: “sono molto motivato”

La pista di Motegi puo’ variare parecchio a secondo delle condizioni meteo e lavoreremo sodo sul set up in termini di forti accelerazioni e frenate, al fine di essere davanti domenica. Spero che si possa avere un buon risultato davanti al pubblico di casa della Honda“.
LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Marc Marquez e il Team Repsol Honda Hrc sono già in viaggio verso Motegi, dove si disputerà il loro Gran Premio di casa che apre la serie di tre gare di fila (Giappone-Australia-Malesia) del Motomondiale. Lo spagnolo non ha praticamente gareggiato ad Aragon, essendo caduto al secondo giro. In più, il due volte campione del mondo ha subito un incidente in mountain bike la scorsa settimana, che lo ha costretto ad un piccolo intervento chirurgico alla mano sinistra. E, dopo una settimana di convalescenza, sara’ in gara, anche se non al 100%. “Aragon e’ stata una gara difficile e ho fatto un errore, ora non vedo l’ora di arrivare in Giappone e cercare di concludere la stagione in alto. Purtroppo la scorsa settimana ho avuto un incidente in allenamento in mountain bike e ho subito una frattura alla mano sinistra. Ho avuto un intervento il mercoledi’ e da allora mi sto riposando. Sto guarendo bene e spero di essere in forma come possibile per questo fine settimana“, dice Marquez.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Dall’altra parte del box, Dani Pedrosa ha avuto una bellissima gara ad Aragon, con una grande lotta con Valentino Rossi per conquistare un fantastico secondo posto. Dani cercherà di continuare questo slancio in questo fine settimana in Giappone. “Dopo la battaglia di Aragon con Valentino mi sento molto motivato per andare in Giappone, gara di casa della Honda. Abbiamo avuto una giornata di test il lunedì dopo la gara e poi il martedì ho soggiornato a Barcellona per il mio compleanno con la famiglia e gli amici”, racconta. “Questa gara è un grande evento per la Honda, quindi sono ancora più ispirato per dare loro e tutti i tifosi un buon risultato. La pista ha molti punti forti di frenata e le aree di accelerazione, quindi è necessario trovare un buon setup che unisce la stabilità in frenata e la trazione in uscita dalle curve“, spiega infine il pilota di Sabadell.