Martedi 6 Dicembre

MotoGp, Lorenzo: per il titolo sarà dura, ma ci proverò fino alla fine

LaPresse/Reuters

Nonostante il distacco di 18 punti che lo separa da Rossi, Jorge Lorenzo non ha la minima intenzione di arrendersi, puntando a lottare fino all’ultimo

In vista dell’appuntamento del Motomondiale 2015 che si terrà sul circuito di Phillip Island, in Australia, la battaglia tra i due contendenti al titolo e compagni di squadra della Movistar Yamaha, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, passa anche dalle dichiarazioni di entrambi i piloti.

Valentino non ha esitato a definire la pista australiana “difficile, ma affascinante”, oltre a mettere in chiaro, se mai ce ne fosse stato il bisogno, che il suo obiettivo primario è “arrivare sul podio davanti a Jorge”, unica strada che potrà condurre al suo 10° titolo iridato.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Da parte sua, Lorenzo sta cercando di recuperare la concentrazione e di arrivare alla tappa di Phillip Island con la massima forma fisica e mentale, imparando dagli sbagli del passato e cercando di darsi la massima carica: “Dopo un’altra strana gara ho perso punti importanti a Motegi, ma sono ancora in corsa per il titolo. È vero che 18 punti di ritardo da Rossi sono un gap difficile da recuperare ma ci proverò con tutte le mie forze “

Il Campione spagnolo non intende quindi mollare e nonostante il distacco di 18 lunghezze che lo separa da Rossi, si sente è pronto a dare battaglia nella terzultima gara della stagione, affermando che – “Se sarò capace di vincere le gare che mancano e Rossi commetterà qualche errore posso ancora vincere. Adesso abbiamo di fronte un’altra bella gara. Phillip Island è un circuito che amo, così come Valentino, sarà interessante. Questa pista è molto impegnativa per il setting della moto anche perché bisogna esser pronti a qualsiasi condizione meteo”, ha terminato il pilota maiorchino.