Domenica 4 Dicembre

Moto Gp, pole dal sapore amaro per Jorge Lorenzo

LaPresse/Reuters

Voleva qualcosa di più di quello che è riuscito a fare il maiorchino Jorge Lorenzo, nonostante abbia dominato tutte le sessioni di prove e conquistato la pole

In pole col record della pista ma non basta. Jorge Lorenzo e’ tutt’altro che soddisfatto delle sua qualifica in Giappone dove, dopo aver dominato le 4 sessioni di libere, e’ riuscito a strappare il miglior tempo per appena 81 millesimi su Rossi. “Abbiamo lavorato tutto il weekend per conservare la morbida per l’ultima uscita, dovrei essere contento per la pole ma non ha un sapore tanto dolce – confessa il maiorchino – Alla fine ce l’ho fatta ma per molto, molto poco. Ci ho provato al massimo, ho fatto questo giro ma Rossi con due giri mi e’ stato molto vicino. Sono contento ma non e’ la pole piu’ euforica della mia vita“. Lorenzo confessa di aver pagato il fatto che “le condizioni dell’asfalto erano cambiate ma questo ha influenzato me e non gli altri e avendo uno veloce davanti riesci a migliorare moltissimo, questo sport e’ cosi’. Per domani dipendera’ dal tempo, se piove sara’ uno sport diverso, se non piove abbiamo un bel ritmo anche se i rivali sono migliorati molto durante le prove“.