Domenica 4 Dicembre

Moto Gp: piacevole sorpresa per l’Aprilia Race

Zumapress

L’Aprilia Race è piacevolmente sorpresa per i tempi stabiliti oggi dai suoi piloti, che hanno ridotto il distacco dagli avversari

Abbiamo iniziato abbastanza bene, sia Stefan sia Alvaro sembrano aver subito imboccato una via di lavoro proficua. Su questa pista e’ fondamentale frenare e accelerare in maniera efficace, e gli assetti provati sembrano positivi, soprattutto lato Bradl“.

041715-2016-Aprilia_RSV4_1441Cosi’ il responsabile Aprilia Racing, Romano Albesiano, commentando il venerdì di prove libere al Gp del Giappone dello spagnolo Alvaro Bautista e del tedesco Stefan Bradl. “Stiamo monitorando strettamente anche i classici punti critici di questa pista, ovvero l’utilizzo dei materiali frenanti e il consumo di carburante – ha aggiunto Albesiano – Alvaro avrebbe meritato un piazzamento decisamente migliore ma quello che conta in questo momento sono le buone sensazioni che entrambi i piloti hanno portato a casa“. “In questa prima giornata il distacco dai nostri rivali e’ apparso subito inferiore rispetto ad altre occasioni e ciò e’ senza dubbio una piacevole sorpresa – le parole del team manager Aprilia, Fausto Gresini – Ogni volta che affrontiamo una pista nuova, sulla quale non abbiamo riferimenti, ci troviamo infatti di fronte a una incognita. Entrambi i nostri piloti sono invece stati subito veloci, soprattutto Stefan, ma va detto che anche Alvaro ha messo in mostra le potenzialità per ottenere dei riscontri migliori. E’ stato un inizio positivo, adesso continuiamo a lavorare per migliorare ancora“.

LaPresse/EFe

LaPresse/EFe

Al mattino abbiamo lavorato essenzialmente per trovare un buon assetto per iniziare il weekend. Al pomeriggio poi abbiamo fatto prove con diversi settings ma non mi sono piaciuti quindi siano tornati alle soluzioni del primo turno – il racconto di Bautista – Nella Fp2 ho migliorato il tempo del mattino ma avrei potuto fare molto meglio“. “Nel momento decisivo, sul finale, non sono riuscito a fare un giro pulito a causa del traffico, mi sono trovato davanti piloti più lenti che mi hanno rallentato molto. Ma e’ stato un buon inizio, ora dobbiamo lavorare soprattutto per migliorare nelle staccate che qui sono decisive e nelle quali faccio ancora fatica a fermare la moto come vorrei“. Infine, Bradl: “Il primo turno di prove libere, questa mattina, e’ stato estremamente positivo, nonostante una lieve scivolata nella quale sono incappato proprio nel finale, che comunque non ci ha creato alcun problema. Nel pomeriggio ho continuato a trovarmi a mio agio e abbiamo potuto provare diverse soluzioni di assetto con l’obiettivo di migliorare il comportamento della moto in inserimento di curva. Su questo circuito, che presenta molti punti di frenata, e’ un aspetto molto importante, per cui domani andremo alla ricerca di una soluzione che ci consenta di essere più efficaci su questo fronte“.