Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp: Pedrosa ha fame di vittoria

LaPresse/REUTERS

Dani Pedrosa e Marc Marquez sono già in viaggio per la prossima gara di Moto Gp e hanno voglia di far bene

Dani Pedrosa non si accontenta degli ottimi risultati ottenuti negli ultimi due Gran Premi, il secondo posto ad Aragòn dopo una appassionante lotta con Valentino Rossi e il primo posto a Motegi, non ha intenzione di fermarsi. Dani e il suo compagno di squadra Marc Marquez sono in viaggio per Phillip Island per la prossima gara di Moto Gp e puntano a far bene. In questo circuito Dani è riuscito ad ottenere una vittoria solitaria nel 2005 (250cc), un terzo posto nel 2009 (MotoGP) e un secondo posto nel 2013 (MotoGP) mentre Marquez ha una sola vittoria al suo nome qui nel 2010 (125), e due terzi posto in Moto2 (2011, 2012). Entrambi saranno ansiosi di mettere lo scorso anno alle spalle, dopo che la squadra ha subito un doppio ritiro.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Non è stato un weekend fantastico in Giappone, ma avrebbe potuto essere molto peggio. Con il bagnato non era un tale stress sulla mia mano ferita, quindi questo è un positivo” dice l’ormai ex campione del mondo della MotoGP. “Adesso andiamo in Australia e davvero non vediamo l’ora per questo fine settimana perche’ Phillip Island e’ uno dei miei circuiti preferiti. Penso che sara’ una pista migliore per noi di Motegi quindi dovremo lavorare duramente dalle prime libere del venerdi’ per cercare di trovare la migliore messa a punto. Ora cerchero’ di riposare la mia mano per alcuni giorni come questa pista e’ molto fisico con molti cambiamenti dure e veloci di direzione” conclude Marquez.

 LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

E’ stato un grande risultato a Motegi, dopo un weekend difficile. Mi sento molto positivo e abbiamo una buona quantita’ di moto mentre ci dirigiamo in Australia per la prossima gara” dice Dani Pedrosa.
Phillip Island puo’ essere difficile a causa delle condizioni meteorologiche quindi dovremo lavorare duro e cercare di ottenere una buona posizione nelle qualifiche. E’ difficile sapere come la gara si giochera’ e dovremo vedere come funziona la moto quest’anno. In ogni caso ci sara’ la lotta dura e spero di essere di nuovo sul podio!“.