Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp, la lettera di Angel Nieto a Rossi e Marquez: “fate pace”

LaPresse/EFE

Bellissima lettera per Marquez e Rossi scritta dal campione di Moto Gp Angel Niento

L’ex pilota Angeli Nieto, vincitore di 13 titoli iridati nel motomondiale ha voluto dire la sua su quanto accaduto a Sepang tra Marc Marquez e Valentino Rossi. Nieto non intende colpevolizzare nessuno dei due piloti ma chiede ad entrambi di stringersi la mano prima della gara di Valencia e di comportarsi da persone adulte e soprattutto da sportivi. Queste le parole usate dal campione:

 

Cari Marc e Valentino,

Noi motociclisti siamo sempre stati degli sportivi diversi, tra di noi la rivalità è rimasta limitata a quello che succede in pista e per questo mi piacerebbe che nel GP di Valencia dessimo tutti, una volta ancora, dimostrazione di questa signorilità che ci ha caratterizzato nel corso degli anni.

In questo modo, Marc e Valentino, penso che non bisogni mai guardare indietro, nemmeno per prendere slancio, in quanto non porta a nulla. Mi piacerebbe chiedervi di continuare con quell’armonia e quel rispetto che vi ha caratterizzato durante tutta la vostra carriera piena di successi, nella quale siete stati un idolo l’uno per l’altro. Il rispetto è qualcosa che non si dovrebbe mai perdere e dovrebbe essere un esempio per i milioni di tifosi che amano questo sport.

Probabilmente non sono io che posso chiedervelo, ma mi piacerebbe che, con un gesto di massima sportività, vi deste la mano prima della gara e poi… che vinca il migliore! Spero che giovedì questo clima difficile, che non fa bene al motociclismo, si sia rasserenato.

Valencia vi aspetta a braccia aperte, ci sarà un tutto esaurito come mai prima, con decine di migliaia di tifosi che saranno in attesa di vedere un evento straordinario paragonabile alla finale del mondiale di calcio. Sanno che si tratta di uno dei migliori circuiti per godere di una gara di moto e le tribune saranno piene di tifosi che godono del rombo dei motori.

Non ho dubbi che voi, tifosi che arriverete a Cheste, dimostrerete ancora una volta che non ci sono appassionati come voi e che darete un grande esempio di sportività per cui potremo festeggiare tutti insieme, a prescindere dal colore di ognuno, con un atteggiamento simile a quello dei protagonisti del rugby nel terzo tempo.

Non voglio dimenticarmi né di Jorge né di Dani, che hanno ancora una volta contribuito a rendere più grande il Campionato del Mondo MotoGP con imprese memorabili. Mi auguro che vinca il migliore e che tagliato il traguardo si parli solamente di una gara storica che metta un lieto fine a una stagione più emozionante che mai. Un grande abbraccio a tutti, ci vediamo a Valencia.

Angel Nieto