Sabato 3 Dicembre

Mihajlovic difende il Milan: “Non permetto che vengano offesi i miei giocatori”

LaPresse/Spada

Sinisa Mihajlovic alza la voce in conferenza stampa e ribadisce un concetto: “stringiamo i denti adesso, poi sarà strada sarà tutta in discesa”

Dopo la partita con il Chievo ho letto alcuni giudizi negativi. Se le critiche diventano offensive, io non ci sto. Do rispetto e pretendo rispetto, le parole sono importanti. Non accetto falsità o esagerazioni, non sono qua a far offendere me o i miei giocatori”. Alza la voce Sinisa Mihajlovic nella conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Lazio.

“Io dico spesso che il Milan con 13 squadre parte favorito e se gioca da Milan vince, mentre con altre 5-6 squadre partiamo alla pari e tra queste c’è anche la Lazio. Sappiamo che per vincere dobbiamo fare la migliore prestazione stagionale, ma ho molta fiducia, abbiamo preparato bene la partita”, prosegue l’allenatore rossonero. Che poi aggiunge: “Io sono sempre stato fiducioso e più il tempo passa e più lo divento maggiormente. Niang potrebbe essere una soluzione importante in corso d’opera, se sappiamo soffrire ora poi ci divertiremo”.

Mihajlovic ha poi ben chiari gli obiettivi stagionali: “La Champions, lo diciamo da inizio anno. Sappiamo che in questo momento ci sono squadre che stanno meglio di noi, ma non significa che sarà così per tutto il campionato”. Infine, qualche sceta di formazione: “Diego Lopez è un gran portiere, ma al momento vedo meglio Donnarumma. Cercherò di dare continuità alla coppia Alex-Romagnoli”.