Domenica 4 Dicembre

Luna Park Roma, col Leverkusen finisce 4-4: il racconto della serata

LaPresse/Reuters LaPresse/Reuters

Viaggio all’inferno, andata e (quasi) ritorno: la Roma va sotto di due gol con il Leverkusen, poi si porta sul 4-2. Ma nel finale si fa raggiungere dai tedeschi…

Istruzioni per l’uso, allacciare bene le cinture. Perché nella serata di Champions League tra Bayer Leverkusen e Roma succede di tutto. E anche di più. Pronti, via. Calcio di rigore per i tedeschi. Dal dischetto va Chicarito Hernandez, il risultato è quasi scontato: 1-0. Palla al centro, si riparte. Rieccolo, Chicarito. Ancora. Un incubo. Garcia guarda l’orologio, minuto 19’. Rischio goleada elevatissimo. Anzi no, partita che si ribalta. Davvero? Si si, come al Luna Park. Doppietta di De Rossi e gol di Pjanic, tre a due Roma. Garcia guarda nuovamente l’orologio, ma in cuor suo sa che la fine è ancora lontana. E infatti… Dentro Iago Falque al posto di Salah, passano undici minuti e lo spagnolo manda in delirio la Roma: 4-2. Spettacolo in terra tedesca. Ma al Luna Park il giro sulle montagne russe è immancabile e per i giallorossi il retrogusto è indigesto: Kampl all’84’ e Mehmedi due minuti dopo riportano il risultato in parità. 4-4 d’altri tempi, tra emozioni e sensazioni contrastanti. In casa Roma, però, il rammarico per un’occasione sprecata. Al prossimo giro…