Venerdi 9 Dicembre

L’agente di Salah riaccende la polemica Fiorentina vs. Roma

LaPresse/Spada

Salah torna a far parlare di sé: “colpa” del suo agente

Fiorentina contro Roma era alla vigilia la partita di Salah, un’infuocata vigilia in cui gli animi montavano e rimontavano i pezzi della telenovela estiva che aveva visto il passaggio di Salah alla Roma, in uscita da una Fiorentina con cui c’erano stati dissapori a grappoli e propositi di denunce varie.

Sul campo però le cose non erano andate tanto male: c’erano stati i fischi ovvio, aumentati a dismisura dopo il gol dell’egiziano ma che si erano in parte placati dopo la non esultanza del calciatore. Il problema però lo causa, e non è una sorpresa, il procuratore di Salah, il “solito” Ramy Abbas, con dichiarazioni quanto mai fuori luogo.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

L’agente dell’attaccante egiziano, già protagonista di un’estate molto social, non poteva certo trattenersi adesso, e allora eccolo festeggiare a proprio modo, ai microfoni di Radio Bruno Toscana: “La Fiorentina ha deciso di iniziare una battaglia contro un club tanto potente quanto innocente. Mohamed non sarà mai squalificato e questo non lo dico io, ma chiunque abbia mai lavorato al suo caso. I dirigenti viola lo vogliono tormentare, vogliono punire un 23enne innocente per aver rifiutato la loro offerta. Ieri hanno visto il risultato delle loro azioni”.

Appuntamento all’ultima puntata a dicembre, quando ci sarà il pronunciamento della Fifa in merito alla spinosa questione, il triangolo calcistico Salah-Fiorentina-Roma.