Lunedi 5 Dicembre

Juventus, Rugani non ha fretta: “sapevo non sarebbe stato facile, ma sono all’inizio”

LaPresse/Daniele Bottallo

Daniele Rugani, giovane difensore bianconero, non ha ancora trovato spazio nella Juventus di Allegri. Ma nessun caso: “devo solo stare sereno”

“Il futuro della difesa italiana? Daniele Rugani”. Provate pure a riproporre la domanda, in molti, moltissimi risponderanno puntando le loro fiches sul difensore della Juventus. Protagonista lo scorso anno con la maglia dell’Empoli di un campionato di altissimo livello, che ha attirato le attenzioni di diversi club: dal Genoa alla Sampdoria, passando per Napoli e Arsenal. Ma dalla Juventus è sceso il veto: “Rugani non si tocca”. Ma al momento però non è ancora sceso in campo nemmeno per un minuto in questa stagione, nonostante la difesa bianconera non attraversi un momento straordinario.

“Devo stare sereno, ho appena iniziato la mia avventura con la Juventus. Il mancato esordio in campionato? Sapevo che non sarebbe stato facile – ha dichiarato Daniele Rugani in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport – non è vero che sono poco cattivo: il mio modo di giocare è più pulito di altri, ma non tiro mai indietro la gamba. Rugani-Romagnoli come Nesta-Cannavaro? Siamo ancora giovani, si fanno troppi paragoni. Dobbiamo tenere i piedi per terra e continuare a lavorare”.  E farsi trovare pronto al momento della chiamata. Che, siamo certi, arriverà.