Venerdi 9 Dicembre

Juventus, Marotta: “persi punti banali, ma risaliremo. Dybala? Deve assestarsi”

LaPresse/Daniele Badolato

L’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta parla del momento bianconero e si dice ottimista per il futuro: “lo scorso anno perdemmo col Parma già retrocesso, poi vincemmo lo Scudetto”

Un inizio difficile, adesso una lenta risalita verso quel vertice della classifica negli ultimi anni mai così lontano come in questo momento. Ad analizzare il momento della Juventus dopo il successo sull’Atalanta è l’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta dalle pagine di TuttoSport: “Adesso dobbiamo inanellare decine di partite vinte, iniziando dalla gara con il Sassuolo. Allegri ha di nuovo a disposizione l’organico quasi completo e i risultati si sono già visti: siamo diventati la seconda miglior difesa. Dobbiamo forse trovare maggiore finalizzazione e concretezza, ma sono fiducioso per il futuro del campionato. Cambiare 10-11 giocatori significa creare difficoltà, maggiorate dagli infortuni degli altri.

LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

Nelle prime giornate abbiamo perso punti banalmente ma ora stiamo ritrovando consistenza nell’organizzazione di gioco. Recupereremo quanto prima: l’anno scorso abbiamo perso contro un Parma praticamente retrocesso e poi abbiamo vinto lo scudetto”. Marotta torna poi sull’argomento Dybala: “Quando un giovane arriva dalla provincia deve avere il tempo per assestarsi, capire dove si trova, che tipo di maglia indossa. Qualità e fiducia rimangono invariate e Dybala ha tempo per mettere in luce le sue qualità. Comunque si sta parlando troppo di lui: la Juventus è composta anche da altri giocatori”.