Sabato 3 Dicembre

“Justice Payout” per Paddy Power: pagherà in ogni caso chi ha scommesso su Rossi vincente

LaPresse/Reuters

Paddy Power, dopo la sanzione inflitta a Rossi dopo il gesto di ieri a Sepang, pagherà ugualmente coloro che hanno scommesso in una sua vittoria al Mondiale

Se Valentino Rossi perde il mondiale, la tua scommessa sarà comunque vincente“. È, in estrema sintesi, il contenuto della mail che il bookmaker irlandese con licenza italiana Paddy Power sta inviando in queste ore ai propri utenti. Non a tutti, ma solo a quelli che da inizio stagione a oggi avevano puntato sul decimo titolo iridato del Dottore. Un’impresa che sembrava vicinissima fino a ieri e che invece, dopo la discussa decisione di penalizzare il pilota Yamaha nell’ultimo Gp stagionale (a Valencia partirà dall’ultima fila, ha stabilito la direzione di gara) per il contatto avvenuto a Sepang con Marc Marquez, adesso è diventata quasi titanica. Dunque, riferisce Agipronews, tra quanti sostengono le ragioni di Valentino c’è anche il bookmaker che più volte in passato è stato protagonista di iniziative simili: “justice payout” si chiama in gergo tecnico questa operazione, termine che tradotto in italiano vuol dire letteralmente “pagamento di giustizia” e che ad esempio è stata applicata quando, ai mondiali del 2014, l’Italia perse contro l’Uruguay a seguito anche dell’impunito morso di Suarez a Chiellini. Dunque, Paddy Power ha deciso di premiare in ogni caso gli scommettitori che al Dottore – di gran lunga il più giocato in questa tipologia di scommessa – avevano dato fiducia e che dopo il Gp di Sepang si sono in qualche modo sentiti “scippati” di una vincita ormai quasi incassata.