Domenica 4 Dicembre

Italia, Tavecchio su Conte: “Servi di tutti, schiavi di nessuno”

LaPresse/Fabio Cimaglia

Il presidente dell FIGC Carlo Tavecchio parla del mancato rinnovo contrattuale di Conte sulla panchina azzurra e rivela: “se decidesse di andare via vedremo cosa fare”

Una qualificazione al prossimo Europeo centrata con una giornata di anticipo rispetto al previsto, ma un rinnovo contrattuale che invece sembra tutt’altro che vicino. Sul mancato prolungamento di Antonio Conte come commissario tecnico della Nazionale, torna a parlare il presidente della FIGC Carlo Tavecchio: “Solo nel calcio c’è questo vezzo del dover rinnovare gli accordi due anni prima ed è una cosa che non va bene. Ci vedremo e parleremo un mese prima della scadenza del suo contratto. La nostra volontà è quella di trattenere il ct ma dipenderà da lui. Siamo servi di tutti ma schiavi di nessuno. Se Conte dovesse decidere di andare via vedremo cosa fare, comunque servirà un grande leader. Speriamo bene perchè il nostro è un ct che è responsabile di tutte le Nazionali”.