Domenica 11 Dicembre

Inter-Roma sfida per palati fini, Garcia non si nasconde: “andiamo a San Siro per vincere”

LaPresse/Spada

L’allenatore della Roma ha parlato in conferenza stampa in vista del big match di domani sera contro l’Inter a San Siro

Con l’Inter sarà una partita esaltante, non cambieremo atteggiamento, giochiamo per vincere e vogliamo allungare la nostra striscia di vittorie“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Rudi Garcia non si nasconde e si presenta a San Siro con il chiaro obiettivo di portare via i tre punti e mantenere la vetta della classifica. Si sfidano il migliore attacco contro la difesa meno battuta dell’intera serie A, un dato che aumenta l’interesse intorno a questo match. “I numeri dicono che sono ben organizzati e prendono pochi gol perché hanno qualità sul piano fisico” prosegue l’allenatore francese. “Ne basta uno per trasformare la partita in vittoria, per questo sono a 21 punti, è una loro qualità. Questa vigilia somiglia un po’ a quella contro la Fiorentina, sarà una gara di livello tra due belle squadre. L’Inter ha adottato differenti moduli, non c’è Felipe Melo ma hanno soluzioni a centrocampo come in attacco. E’ una squadra con singoli di livello, li abbiamo studiati e sappiamo cosa possono fare. Possono aspettare o fare pressing alto, dovremo essere pronti a tutto ed essere in grado di fare la nostra partita.

LaPresse/Francesca Soli

LaPresse/Francesca Soli

Sul piano psicologico le vittorie ci predispongono positivamente al match, dovremo dare tutto, penseremo solo dopo alla Champions“. Garcia elogia anche i meriti del suo rivale sulla panchina nerazzurra, Roberto Mancini: “è un grande uomo di calcio, ha vinto anche in Inghilterra, è un grande allenatore. La corsa al titolo ristretta a noi Inter e Napoli? Sono due buone squadre, non dimentichiamo le altre e la Juventus che è campione d’Italia in carica. Ci saranno molte squadre a lottare per il titolo e questo rende questo campionato attraente“. Rimane in dubbio Daniele De Rossi che, proprio oggi, ha provato a forzare per capire quante possibilità ci siano per scendere in campo a San Siro: “Daniele sta meglio, sta migliorando ed è fiducioso. Maicon è migliorato tanto, e non solo in partita, è un grande campione come ha dimostrato con l’Udinese.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

La condizione? Non è un problema giocare dopo 3 giorni, lo sarebbe giocare tante partite di seguito. Sappiamo che ci può dare una grande mano, con lui la Roma ha qualcosa in più“. Infine sul momento di Dzeko: “Edin è un grande campione, arriverà il suo momento quando sarà al 100% sul piano fisico“.