Sabato 3 Dicembre

Il coming out di Gus Kenworthy: “credo che dovrei iniziare dicendo: sono gay” [FOTO]

Nuovo coming out nel mondo dello sport: questa volta tocca allo sciatore di freestyle Gus Kenworthy

Negli ultimi anni si sono susseguiti i coming out di atleti omosessuali, personaggi di spicco nel mondo dello sport che con il loro coming out hanno provato ad abbattere il pregiudizio che omosessualità (soprattutto maschile) e sport non possano andare d’accordo.

tom daley7Se i tuffatori Matthew Mitcham e Tom Daley hanno fatto scuola, adesso tocca allo sciatore specialista nel freestyle Gus Kenworthy dichiarare tranquillamente “Credo che dovrei iniziare dicendo: sono gay”. Dovremmo vivere in un mondo in cui nessuno parli del proprio orientamento sessuale per lanciare un messaggio di “normalità” ma purtroppo siamo ancora in una realtà legata indiscutibilmente al pregiudizio e messaggi come questi possono fare solo del bene. Basta pensare al ragazzino che tutti i giorni viene spintonato contro gli armadietti in una scuola solo perché non omologato all’idea di quella che dovrebbe essere la società, perché gay, per un connubio di stupidità e violenza che a volte produce un suono assordante.

Kenworthy è un ragazzo di 24 anni, bello, con un gran fisico, che ha scelto ESPN magazine per parlare della sua vita: la medaglia d’argento alle ultime Olimpiadi di Sochi 2014 nella specialità sloopestyle, ha raccontato così di un coming out avvenuto quasi 2 anni fa, con la madre che disse di saperlo da sempre, con un fratello che si rivelò estremamente orgoglioso e gli amici più cari che gli dissero che per loro non cambiava assolutamente nulla. Lui era sempre Gus, il loro Gus.

Dovremmo decidere di parlare della nostra vita senza condizionamenti alcuni, solo quando lo riteniamo opportuno o ne abbiamo voglia: ma quando avvertiamo attorno a noi omofobia, discriminazione e ascoltiamo telegiornali che parlano di bullismo e atti di violenza fini a se stessi, non possiamo far altro che alzarci e applaudire un gesto come quello di Gus.

E allora che vengano altri Gus Kenworthy, con parole tanto forti quanto semplici che mettano a tacere la stupidità e l’ignoranza.

Ti potrebbe interessare anche: