Domenica 4 Dicembre

Hallfredsson esorcizza la maledizione Verona: “Con la Sampdoria vinceremo”

LaPresse/Spada

Emil Hallfredsson prova a scacciare la maledizione che vede il Verona unico club di Serie A a non aver ottenuto ancora un successo: “vinciamo con la Sampdoria”

Otto partite di campionato, tre punti soltanto in classifica e zero vittorie ottenute. Si si, zero. Una maledizione quella che si è abbattuta sull’Hellas Verona che – tra errori propri, infortuni a catena e altri episodi sfortunati – adesso inizia a preoccupare sempre più visto anche il poco incoraggiante precedente della stagione 1989-1990 (in quel caso la vittoria arrivò addirittura alla 14esima giornata) conclusa con la retrocessione.

La squadra sta soffrendo molto questa situazione – ha dichiarato il centrocampista islandese Emil Hallfredsson ai microfoni di Radio Bella&Monella network ufficiale del club – Stiamo lavorando tanto per trovare la vittoria, domenica ci proveremo contro la Sampdoria. Il mio pronostico? Vinciamo. Mi immagino già la vittoria, io ci credo. C’è tanta voglia, alcuni di questi pareggi potevano essere vittorie. Ma più che di sfortuna bisogna parlare di lavoro, di trovare la vittoria. Un commento sui gol presi nel secondo tempo? Per me la sfortuna non esiste, si è artefici del proprio destino. Non ho una spiegazione per i gol presi, magari la avessi. Bisogna solo difendere meglio e attaccare meglio per fare un gol più degli avversari, così si vince. Non c’è una spiegazione specifica.

Mandorlini ha detto che più si soffre più è bello quando si esce dalla crisi ed io sono d’accordo col mister, quando si esce da queste situazioni è bello guardare indietro e ricordare le difficoltà lontane. Sono sicuro che andrà così. Ai tifosi chiediamo come sempre di sostenerci, il loro supporto c’è sempre stato. Domenica è arrivato qualche fischio, ma erano pochissime persone. Ci tengo molto, con il tifo arriva la vittoria. La mia condizione? Sono a disposizione, mi sono ripreso al 100%, ora l’infortunio è alla spalle”.