Giovedi 8 Dicembre

Gp Russia, Ferrari: a Sochi prudenza a causa dello scarso grip

Anche se le monoposto Ferrari prediligono le gomme morbide e super morbide, il vantaggio dato dai pneumatici sarà compensato dall’asfalto scivoloso di Sochi

La Ferrari si sta preparando in modo minuzioso per affrontare il Gp di Russia che si svolgerà sulla pista di Sochi, posizionata all’interno del villaggio olimpico e sulle rive dell’afafscinante Mar Nero. Nonostante l’ambientazione suggestiva, il circuito dove si svolgerà la prossima tappa del campionato del mondo di Formula Uno  non è considerato altrettanto emozionante, e –  anche se le monoposto Ferrari SF15-T prediligano l’uso di pneumatici soft e supersoft che la Pirelli porterà in Russia – dalla Casa di Maranello non si sbilanciano, anzi invocano cautela e  prudenza a causa di un asfalto considerato particolarmente scivoloso e quindi non in grado di offrire il giusto grip alle vetture.

LaPresse

LaPresse

Il Gran Premio di Sochi si svolge in un’ambientazione particolare e spettacolare, all’interno del villaggio olimpico e sulle rive del Mar Nero – ha spiegato a ferrari.com Alberto Antonini, capo ufficio stampa della Scuderia Ferrari – Il circuito non è altrettanto emozionante: c’è una sezione veloce che i piloti percorrono in pieno, tra le curve 3 e 4. Le altre sono abbastanza lente, a 90 gradi. Ritornano per questa gara le mescole Soft e Super Soft, ma nonostante nelle precedenti tornate questa scelta ci abbia favorito, dobbiamo affrontare Sochi con molta prudenza perché ci aspetta un tracciato con basso livello di grip. Anche se siamo alla fine del campionato, per noi non è ancora tempo di bilanci, quelli li faremo solo a stagione conclusa. Abbiamo avuto certamente dei segnali positivi: tre vittorie e, come Mercedes, abbiamo segnato punti ad ogni gara, ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare. Continuiamo a lavorare con tanta determinazione e cercheremo di finire la stagione nel modo migliore, sia per i nostri piloti che per i tifosi.”