Domenica 11 Dicembre

Golf, Andy Sullivan ha le mani sul Portugal Masters

Il golfista inglese inizierà con cinque colpi di vantaggio sullo spagnolo De La Riva il giro finale del torneo portoghese

L’inglese Andy Sullivan (195 – 64 64 67, -18) ha allungato ancora e inizierà con cinque colpi di vantaggio sullo spagnolo Eduardo De La Riva (200, -13) il giro finale del Portugal Masters (European Tour), sul tracciato dell’Oceanico Victoria GC (par 71), a Vilamoura in Portogallo, dove sono rimasti in bassa classifica Renato Paratore, 64° con 216 (70 71 75, +3), e Marco Crespi, 72° con 218 (68 73 77, +5).

Eduardo-de-la-Riva Sullivan, 28enne di Nuneaton che ha l’opportunità di conquistare il terzo successo in carriera, dopo i due siglati in stagione, ha probabilmente tagliato fuori dalla lotta per il titolo tutti gli altri concorrenti, poiché sembrano troppi sette colpi da recuperare per l’inglese Chris Wood e per l’iberico Jorge Campillo, terzi con 202 (-11). Ancora più lontani i belga Nicolas Colsaerts e Thomas Pieters, quinti con 203 (-10), i sudafricani Hennie Otto e Trevor Fisher jr, l’austriaco Bernd Wiesberger e il danese Thomas Bjorn, settimi con 204 (-9). Al 24° posto con 208 (-5) il danese Soren Kjeldsen, al 33° con 210 (-3) l’irlandese Padraig Harrington e al 58° con 214 (+1) il tedesco Martin Kaymer. Sullivan ha proseguito la sua marcia sicura con un 67 (-4) dovuto a sei birdie e a due bogey. Paratore ha girato in 75 (+4) colpi con un birdie e cinque bogey e Crespi in 77 (+6) con quattro bogey e un doppio bogey. Sono usciti al taglio Alessandro Tadini, 73° con 142 (73 69, par), out per un colpo, Matteo Manassero, 87° con 143 (75 68, +1), e Andrea Pavan, 122° con 151 (71 80, +9). Il montepremi è di 2.000.000 di euro dei quali 333.330 andranno al vincitore.